Retribuzioni media mensile di un Operatore Socio Sanitario?

AdminCorsiOSS Operatore Socio Sanitario 24 Commenti

La figura dell’Operatore Socio Sanitario ed i relativi guadagni mensili

L’operatore socio-sanitario, abbreviato in “OSS” è una figura professionale specializzata nell’assistenza socio-sanitaria.

Con decreto del ministero della salute, rientra di diritto tra le figure tecniche afferenti al settore della sanità pubblica, precisamente nella categoria B.

È una figura molto simile a quella dell’infermiere, anche se essi non sono equiparati, che si occupa di garantire il soddisfacimento dei bisogni primari delle persone che assiste.

Nello specifico l’Operatore OSS si occupa di attività quali:

⇒aiuto per l’igiene personale

⇒vestizione deambulazione, eliminazione urinaria e fecale

⇒somministrazione pasti

⇒ piccole medicazioni

⇒ aiuto per la corretta assunzione delle terapie

⇒attività di supporto infermieristico

⇒ aiuto nel mantenimento della postura corretta

⇒ prevenzione di ulcere da decubito

⇒attività di carattere sociale;

Può svolgere, inoltre, attività di tipo domestico alberghiera come sterilizzazione, sanitizzazione, sanificazione.

L’OSS lavora a stretto contatto ed in sinergia con altre figure professionali, quali infermieri e medici.

La formazione ed i compiti dell’OSS, sono descritti in via generale e non in maniera specifica dall’accordo istitutivo del 2001 e 2003 e sono stabiliti dalle Regioni (per esempio, la regione Lombardia prevede che l’O.S.S. svolga anche altre attività attribuite dall’infermiere come la somministrazione di terapie orali, clismi senza sonda, rilevazione parametri vitali, rilevazione glicemia, ed altro ancora).

Ad ogni modo, la decisione rispetto all’attribuzione dei compiti all’Operatore Socio-Sanitario spetta alle singole regioni, quindi, vi sono sensibili differenze da una regione all’altra.

L’OSS può lavorare in strutture pubbliche, ma anche in strutture private, e perfino direttamente al domicilio degli assistiti. Per accedere a posizioni in ospedali o enti pubblici è necessario partecipare ad un concorso pubblico, svolto in genere per titoli ed esami (test, quiz, domande a risposta aperta, prova pratica e prova orale).

L’OSS può inoltre lavorare presso cooperative sociali, Onlus o altri soggetti privati siano essi strutture sanitarie, socio sanitarie o sociali, ovviamente in questo ultimo caso si accede senza necessità di partecipare ad alcun concorso.

Se vuoi effettuare un approfondimento, ti invitiamo a leggere gli sbocchi lavorativi

 

 

Ma quanto guadagna un Operatore Socio Sanitario?

La domanda “quanto guadagna un OSS?” sembra apparentemente una domanda semplice. Molti siti web riportano cifre, per altro molto diverse tra loro, sui guadagni percepiti dagli OSS, tuttavia, non vi è una cifra unica per tutti, in quanto, questa dipende da diversi fattori e varia sensibilmente al variare di quest’ultimi.

In primo luogo vi è da fare una prima distinzione tra il lavoro pubblico e il privato.

In entrambi i casi, come avviene per diverse categorie lavorative, in Italia, per il settore sanitario è presente un Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL), il quale disciplina i rapporti di lavoro tra il datore di lavoro (sia esso pubblico o privato) ed il dipendente.

I CCNL sono contratti che vengono stipulati da un lato dalle rappresentanze del lavoro (i sindacati) e dall’altro dalle rappresentanze dei datori di lavoro (associazioni dei datori di lavoro) per la disciplina dei contratti in un certo settore lavorativo.

I CCNL disciplinano molti aspetti del rapporto di lavoro e tra questi troviamo proprio la retribuzione. ICCNL, infatti, riportano la retribuzione minima prevista per un certo settore lavorativo e per date mansioni svolte dal lavoratore.

Tuttavia, l’efficacia dei CCNL varia tra settore pubblico e settore privato. Mentre da un lato, nel pubblico il contratto collettivo vale automaticamente per tutti i lavoratori del settore disciplinato, dall’altro lato questo non accade nel settore privato.

Nel privato, infatti, l’applicazione del CCNL dipende, in primo luogo, dal fatto che il datore di lavoro faccia parte dell’associazione che lo ha stipulato e firmato e, in secondo luogo, che il lavoratore sia parte di uno dei sindacati che a loro volta sono parte del CCNL. Ciò significa che mentre nel pubblico il CCNL ha valore per tutti i dipendenti, nel privato ha valore solo per alcuni dipendenti iscritti ai sindacati e solo se i datori di lavoro sono parte del contratto.

Tornando alla nostra domanda, quindi, quanto guadagna in Italia un Operatore Socio Sanitario?

Nel settore pubblico, stando all’ultimo CCNL firmato dalle parti (qui trovate un riassunto prodotto dalla CGL), rientrando nella categoria B l’OSS percepisce una retribuzione minima mensile di 1.479 euro.

Nel settore privato, invece, stando sempre all’ultimo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, all’OSS è corrisposto un reddito mensile di 1.436 euro.

Tuttavia nel caso del lavoro privato, non essendo applicato a tutti i dipendenti, questo importo può variare notevolmente.

In rete ci sono testimonianze dirette di dipendenti privati che percepiscono stipendi mensili, molto inferiori, di circa 900 euro, così come ci sono testimonianze di OSS che arrivano a percepire stipendi mensili di 1500 euro e oltre.

Ovviamente, in entrambi i casi, la retribuzione può variare a seconda sia dell’anzianità di servizio sia degli straordinari effettuati.

Se lo stipendio medio di un Operatore ti soddisfa potrai pertanto avere informazioni gratuite su costi, durata e sedi dei corsi oss, mediante il modulo di contatto.

24 Risposta da: Retribuzioni media mensile di un Operatore Socio Sanitario?

  1. Sonia Venezia

    Ho letto tutti i vostri commenti, per mia esperienza diretta col ricovero urgente di un mio caro nel reparto di Neurochirurgia, devo spezzare una lancia a favore degli Oss che ci hanno aiutato e sostenuto costantemente. I cosiddetti infermieri professionali completamente assenti anche quando chiedevamo aiuto. Nessun contatto col paziente tanto che non erano nemmeno in grado di descrivere nel modo corretto le condizioni dell’ammalato e si ostinavano con comportamenti inappropriati sull’ammalato con pretese assurde

     
  2. Fab

    Salve, ma parlate di cifre nette o lorde?

     
  3. Lucia

    Salve mi hanno chiamato per contratto a tempo determinato categoria b livello bs come oss in ospedale pubblico sapete quanto è lo stipendio m mensile??grazie

     
    • AdminCorsiOSS

      Gentle Lucia,
      siamo felici per te!
      Vedrai che qualcuno che già lavora come OSS, risponderà alla tua domanda!

       
    • Tony De Rosa

      Dipende dalla regione e se il lavoro è orientato su turni,se fai i tre turni a secondo della regione si percepisce da 1320 a 1500

       
  4. Marco

    Qui c’è proprio un errore di fondo. L infermiere è un professionista, l oss lo supporta svolgendo mansioni che l inf eseguiva ormai parecchi anni fa. Esempio pratico a letto di un paziente x con necessità di assistenza inf: l oss lava il paziente è ordina stanza e materiale dopo arriva l infermiere che si occupa di Medicazioni , Pv , segni clinici e tutto ciò che un professionista laureato deve controllare. Questo lo dico per prepararvi al reparto

     
    • Tony De Rosa

      Arriva il laureato a fare medicazioni e segni clinici non si può proprio sentire,i laureati andassero a commentare le pagine dei laureati,sfogate altrove le vostre frustazioni di un foglio di carta inutile !!!!

       
  5. Sonja Sansoni

    Io lavoro come Oss diploma tanto presso una azienda di servizi contratto cocco tempo determinato con cedolino 7,50 € meno Iva praticamente a ore niente ferie ne malattia ne contributi.ho bisogno di lavorare ma è normale tutto questo.grazie.

     
  6. Cirino

    Buongiorno, potreste elencarmi i nomi dei tipi di contratto per oss??
    Grazie.

     
    • AdminCorsiOSS

      Gentile Cirino,
      purtroppo noi eroghiamo solo corsi OSS. Per quanto riguarda la varietà di contratti, molto dipende dall’impresa che la assumerà.
      Comunque sia, visto la quantità di persone interessate a questo articolo, vedrà che qualche “buona anima” sarà in grado di soddisfare la sua curiosità.

       
  7. sara

    salve a tutti …. io sono oss …. per carita’ non sara’ uno studio il corso oss ma sentire queste cose e’ veramente da cafoni ….per non dire poco studio forse tu che scrivi avevi condizioni migliori di altri e tempo necessario per studiare e per farti una laurea e gli altri si fanno il sedere per pagarsi le rette dell universita’ e lavoravo dalla mattina alla sera…… ci deve essere molto rispetto tra oss e infermieri vi sentite sto ca………..!!!! alcune volte e manco non ci guardate in faccia quando si lavora e certe volte vi alleggeriamo il lavoro quindi prima di dire alcune cose…. pensateci ….!!!!! siamo anche noi personale sanitario e siamo dentro all equipe quindi massimo rispetto che non l ho visto fino a oggi o almeno solo su alcuni soggetti !!!!!

     
  8. Tony De Rosa

    E tu con tutta questa voglia di studiare hai fatto infermieristica? La facoltà più semplice che ci sia,chiediti perchè i stipendi sono simili…..

     
  9. Tony De Rosa

    Infermieri ed oss concordo sono professioni simili,assistenza ora che sia primaria oppure attraverso le solite iniezioni,cateteri etc etc è assistenza chi pianifica è il medico non l’infermiere senza il medico è la fine,il termine laurea è solo una furbata conosco infermieri della vecchia scuola regionale molto superiori a elementi nuovi che arrivano dicendo sono laureato ihihi le attività sono sempre le stesse,chi vuole atteggiarsi che mostra un animo piccolo faccia il medico,infermieri e oss nascono dai vecchi missionari,se cè un emergenza da soli non possono nulla,l’oss fc è stato bloccato proprio dagli infermieri se venisse introdotto capirebbero che la loro fantomatica laurea è una presa per ….

     
    • francesca

      Tony De Rosa concordo in pieno su tutto !!!

       
    • Marco

      L assistenza inf la pianifica l infermiere. In tutti i reparti dove ho lavorato ( pubblico) il medico decide la terapia. Il resto dell assistenza è in mano all infermiere che si avvale dell oss per alcune mansioni di base , semplici e di routine ( definizione che è scritta sul profilo dell’oss)

       
      • Tony De Rosa

        Il medico stabilisce la terapia e gli orari di somministrazione,l’infermiere coordinatore organizza il ciclo di somministrazione,per il resto non diciamo baggianate e cercate di finirla con questa guerra fra poveri,piuttosto uniamoci e facciamoci sentire che le nostre professioni non sono paragonabili a chi lavora dietro scrivanie oppure un fabbriche,le nostre professioni dovrebbero minimo minimo guadagnare 300 euro netti in più al mese e mi sono mantenuto basso !!!

         
  10. Tony De Rosa

    L’infermiere è un laureato solo per una mossa dello stato per incassarsi i soldi delle tasse,come altre professioni riqualificate solo come titolo svolgono le stesse mansioni con l’aggiunta di pratiche di scartoffie cartelle cartelline,è tutto uguale a quando si richiedeva la terza media,se ci si vuole atteggiare a laureati si scelga un’altro indirizzo,infermieri,oss sono missionari professioni che dovrebbero essere fatti con un animo particolare,qui si fa assistenza chi vuole atteggiarsi scelga altro.

     
  11. Piu annarella

    E’vero xhe gli stipendi di oss publico e privati verranno equiparati?

     
  12. Daniela Montaldo

    Buonasera, sono un’infermiera, vorrei correggere la frase con cui avete iniziato il vostro articolo:”l’Oss è molto simile all’infermiere, anche se non sono equiparati…” MA X FAVORE! L’infermiere è un professionista con una formazione universitaria di tre anni, ha una laurea, si occupa della pianificazione e attuazzione di tutto il percorso assistenziale del paziente e ne è responsabile, oltre ad essere anche responsabile dell’operato degli oss, i quali non hanno akcuna autonomia decisionale. Ha competenze in ambito farmacologico,di igiene e prevenzione, di gestione di lesioni cutanee, di strumentazioni complicate, di dietetica e mille altre. L’Oss fa un corso di un anno e ha solo mansioni di assistenza di base al paziente, e sempre su indicazione dell’infermiere. Per cui per favore, non diciamo castronerie, che sono fuorvianti per chi si avvicina ai corsi Oss e scorrette, per non dire false, per quanto riguarda gli infermieri. L’unica cosa “equiparata” fra le due figure è, paradossalmente, lo stipendio. La differenza di retribuzione tra Oss e infermieri è ridicola, nell’ ordine di un centinaio di euro o poco più, se va bene. Non male per una figura, quella dell’Oss, che non ha nessuna responsabilità e per la quale è richiesta una formazione irrisoria. Ma del resto il nostro paese, a differenza di molti altri, non valorizza i titoli di studio superiori, ma premia chi ha meno voglia di studiare

     
    • Samantha Esposito

      Ma che dici? Pulisci ti il sedere con la tua laurea! Sempre se rientra nelle tue competenze…

       
  13. Edika Claudia Popescu

    Chi difenda un oss aggrediti sul campo lavorativo dì un visitatore di ospite

     
  14. Giuseppe

    Salve sono interessato a frequentare un corso oss

     
    • AdminCorsiOSS

      Gentile Giuseppe,
      grazie per l’interessamento. All’interno dell’articolo viene illustrato come chiedere info gratuite.

       
      • Fabrizio

        Sono un dirigente di comunità che però ha potuto fare l’oss poiché è equipollente nella struttura pubblica.

        Ma solo nel pubblico posso lavorare,ho vinto un concorso 10 anni fa su 3000 iscritti sono arrivato 50 esimo.

        Lavoro in ospedale su turni con 3 a 4 notti al mese.

        Lo stipendio netto varia da un minimo di 1380 ad un massimo di 1650.

        Alcuni miei colleghi pigliano anche qualcosa in più poiché hanno tutti gli scatti di anzianità e altre indennità,talvolta (più di qualche volta) supero lo stipendio degli infermieri con loro classica faccia incazzosetta.

        Ve da dire che io sono atipico poiché apparte i prelievi ,faccio tutto quello che fa l’infermiere,dagli emogas all’inserimento di cateteri vescicali alle medicazioni di quarto livello (avendo molta esperienza in tale cosa molti infermieri mi chiedono di farle in quanto sanno che le so fare meglio di loro).

        Detto ciò posso evidenziare che l’infermiere ha uno stipendio quasi uguale a quello di un oss ma penso vada fatta distinzione fra oss e oss.

        C’è l’oss “sguattero” che pratica solo igiene personale e oss “volenteroso e olistico” (sto per concludere una laurea in scienze dell’educazione per cui se vogliamo sono più preparato dell’infermiere in quanto oltre all’oss so lavorare come educatore) che si propone quando un medico sta lavorando su un post operatorio con fissatore esterno femorale e oltre a rubare con gli occhi quando il medico gli avanza “vuoi provare te”? ,L’oss (io nello specifico) gli dice si imparando così a medicare pazienti che l’infermiere non sa assolutamente fare neanche dopo 2 anni di lavoro dopo laurea.

        Questa è esperienza in più di 7 reparti diversi e due ospedali cambiati.

        Fabrizio

         
Inserisci commento