Menu Chiudi

Diventare OSS all’estero, come fare e perché non è un ipotesi da scartare

Diventare OSS all’estero

La qualifica di OSS, Operatore Socio Sanitario, è richiesta non solo in Italia ma anche in Europa. Gli stipendi percepiti nei vari paesi cambiano molto in base al costo della vita dello stato in cui si andrà a lavorare, in che struttura si andrà a lavorare (c’è differenza fra privato e pubblico), il tipo di assunzione (diretta, cioè con la struttura o indiretta tramite le agenzie di lavoro) e anche il quantitativo di lavoro svolto (turni di notte, festivi, straordinari, l’anzianità dell’esperienza di lavoro).

Lavorare in Europa come OSS può essere una buona soluzione per avere un impiego maggiormente stabile o semplicemente per arricchire il proprio curriculum e imparare o diventare più pratico con una lingua straniera.

Ma come si diventa OSS in Europa? Quanto guadagna un Operatore Socio Sanitario in Europa? Prima di rispondere a queste domande bisogna considerare che a determinare lo stipendio ci sono diversi fattori. Primo fra tutti, il costo della vita dello Stato in cui l’Oss presta servizio, poi, come in Italia, il tipo di assunzione, se tramite agenzia interinale o diretta con la struttura che può essere a sua volta pubblica o privata ed infine gli straordinari, le festività, le notti, gli anni di esperienza e il tipo di formazione.

Se però si parte con un titolo acquisito in Italia, già ci sono delle possibilità lavorative: vediamo quali.

Operatore socio sanitario, quanto guadagna in Italia

In Italia, oltre ai fattori elencati poco fa, c’è una grande differenza fra il pubblico ed il privato, specie sui contratti di collaborazione e non come dipendenti; per questo l’OSS può percepire nel nostro paese uno stipendio che va dai 900 euro al mese netti fino ad arrivare al di sotto dei 2000 netti per gli OSS con maggiore esperienza.

Come si chiama l’OSS in Germania e quanto guadagna?

La qualifica conseguita in Italia come OSS permette candidarsi in Germania come assistente infermiere e di potersi formare come Altenpfleger (infermiere geriatrico) in 2 anni o 2 anni e mezzo invece di 3, grazie al titolo acquisito in Italia. Il conseguimento del titolo come infermiere geriatrico causa subito un aumento del 30% dello stipendio in busta paga e permette di fare carriera non solo con specializzazioni nel campo della alimentazione e della demenza ma anche a ruoli manageriali in ambito amministrativo e gestionale delle case di riposo.

La qualifica professionale di Altenpfleger  permette di poter continuare gli studi per laurearsi in Managment della salute ( Gesundheitsmanagement ) per accedere ad ulteriori livelli di carriera. E’ un settore dove c’è una forte richiesta di personale a causa dell’innalzamento dell’età media della popolazione tedesca.

In Germania un assistente di cura guadagna in media sui 1900 euro lordi, specie se si lavora nel pubblico e si hanno diversi anni di esperienza. Nel privato si guadagna circa 1500 euro lordi, ma il guadagno aumenta in base all’età. L’Altenpfleger  invece può guadagnare fino a 2400 euro lordi al mese e se ci si laurea in Gesundheitsmanagement si percepiscono stipendi da manager.

L’OSS in Austria

La qualifica Italiana è anche qui equiparabile ad un assistente di cura, con stipendi annui che vanno dai 25000 euro lordi all’anno per chi inizia fino a 32000 euro lordi l’anno per chi ha una esperienza ventennale alle spalle. Anche in Austria è richiesto un buon livello di comprensione della lingua parlata e scritta.

Come si chiama l’OSS in Inghilterra? E quanto guadagna un operatore socio sanitario in Inghilterra?

In Inghilterra l’OSS è chiamato Carer, svolge le stesse mansioni dell’OSS in Italia ed è inquadrato come Healthcare Assistant. Per cominciare occorre un buon livello di comprensione di inglese parlato e scritto, come ad esempio si ottiene con la certificazione FCE (First Certificate of English – Cambridge), che non è obbligatoria ma costituisce criterio preferenziale; poi ricevere il controllo della fedina penale (ma questo si può richiedere tramite agenzia interinale); infine rivolgersi alle agenzie di lavoro (anche più di una) che faranno un colloquio conoscitivo e poi formeranno il candidato con dei corsi di e-laearning al computer che formeranno sul lavoro da fare in campo. Si può poi dare disponibilità in base ai turni preferiti (weekend, notturni, festivi, pomeridiani, domiciliari, ecc).

Lo stipendio annuale è interessante: si parte dalle 15000 sterline l’anno fino ad arrivare ad oltre 20000 con gli anni di esperienza. Molto dipende anche dalla quantità e dalla modalità del lavoro svolto.

Lavorare come OSS in Norvegia

Uno dei primi paesi ad occuparsi della formazione degli OSS (i primi sono stati formati in ospedali e scuole private nel 1963), dal 1979 prevedono una formazione nei licei ad indirizzo socio sanitario, con un percorso di studi di durata triennale dove si insegnano le medesime materie che si apprendono in Italia. Altri possibili percorsi di studio come OSS sono la formazione da privatista o ancora frequentare un corso di studi per adulti della durata di circa 60 mesi.

I compiti dell’OSS norvegese sono simili ad un OSS italiano, ma in Norvegia può capitare di lavorare anche sotto la direzione di fisioterapisti o pedagogisti, oltre a svolgere la libera professione. Gli stipendi in Norvegia sono molto alti: nello specifico gli OSS possono partire da 4000 euro al mese a salire.

Chi è e che stipendio ha l’OSS in Francia

In Francia hanno il nome di Aide Soignant  e sono in tutto e per tutto Assistenti di Cura con uno stipendio mensile lordo medio di circa 1700 euro al mese. La formazione per Aide Soignant dura due anni e si può conseguire anche tramite la Scuola Nazionale di Salute e Sviluppo Sociale.

Il prerequisito di accesso è il Bfem (Brevet de fin d’études moyennes), che attesta che si sono completati gli studi superiori. Dopo il primo trimestre di corso, gli studenti iniziano il tirocinio in strutture convenzionate.

Lo stipendio e ruolo dell’OSS in Spagna

In Spagna l’OSS ha il titolo di un Auxiliar de enfermieria e qui gli stipendi base sono molto simili a quelli italiani (siamo intorno ai 1000 euro lordi al mese per un Auxiliar de enfermeria alle prime armi); tuttavia c’è molta richiesta da parte dei servizi sanitari regionali, perciò potrebbe essere una esperienza interessante specie se si è agli inizi.

Chi è l’OSS in Svizzera e quanto guadagna?

Se le lingue possono essere un problema, si può cercare lavoro come OSS nel Canton Ticino dove  fra le lingue parlate c’è anche l’italiano, sia se si vuole essere frontalieri, sia se si sta pensando di stabilire lì anche la propria residenza. Gli OSS italiani possono candidarsi però con il loro titolo solo per il ruolo di Assistenti di Cura; tuttavia possono intraprendere un iter per ottenere il riconoscimento del titolo in Svizzera oppure frequentare il corso svizzero di OSS di durata triennale tenuto nelle scuole cantonali (che per gli OSS italiani dura solo due anni) . Il gioco però vale la candela: in Svizzera infatti un OSS che possiede il titolo cantonale può guadagnare fino a 3.000 euro al mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.